Collaborazioni

“I’m a translator because God is busy”

Ho deciso che la domenica sarà il giorno dedicato alle collaborazioni, una specie di rubrica, sperando di riceverne abbastanza da tenerla viva ?

Oggi vi parlo di una collaborazione a cui tengo tantissimo e nata per caso. Un giorno su instagram ho visto una ragazza, che seguo, con una maglia stupenda, mi sono un po’ informata e ho scoperto LEI, (su instagram la trovate come Wordlo), è una ragazza gentilissima che risponde a tutti i tuoi dubbi e le tue domande in modo super veloce ed

esaustivo.

Come ormai saprete tutti sono una traduttrice e a Novembre, spero, diventerò a tutti gli effetti un’interprete, quindi quando ho visto questa maglia mi sono letteralmente innamorata, anche perché entrare nel mondo delle traduzioni e dell’interpretariato sarebbe, davvero, uno dei miei desideri più grandi.

Il pacchetto è perfetto ed è arrivato in due giorni, insieme a tanti adesivi colorati, una spilla ed una cartolina piena di affetto scritta a mano da lei.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

“I’m a translator because God is busy”

L’idea nasce nel 2015 durante il Forum “Translating Europe” a Brussels, Marta Stelmaszak, un’oratrice che partecipava alla conferenza ha chiesto ai partecipanti di pubblicare su twitter il motivo per cui avevano deciso di diventare traduttori, Maria Pia Montoro, la ragazza che ha creato questo brand e che, appunto, mi ha inviato questa maglia fantastica, non sapendo cosa rispondere sul momento ha cercato un aiuto su google scrivendo solo la prima parte della frase, ovvero: “I’m a translator because …”.

I suggerimenti di google erano tantissimi, tra cui frasi come: “I’m a translator because I’m a girl”, ma il più geniale è stato proprio “… because god is busy”, Maria Pia ha tweettato la frase che è stato un successo inaspettato, raggiungendo 30 mila visualizzazioni e centinaia di retweet! Per questo motivo ha deciso che tanti altri traduttori professionisti avrebbero avuto bisogno di questa frase nella loro vita, tanto per ricordarci di quanto è importante il nostro lavoro.

Come vi accennavo prima insieme alla maglia arriva anche una spilla, perché con il ricavato delle magliette Maria Pia sta facendo una raccolta fondi per Translators Without Borders, un’organizzazione no profit con sede negli Stati Uniti, che mira a colmare il divario che ostacola gli sforzi umanitari e lo sviluppo internazionale in tutto il mondo.

TWB riconosce che l’efficacia di qualunque programma di aiuto dipende dalla diffusione delle informazioni nella lingua della popolazione colpita, mantenendo una rete globale di traduttori professionisti, aiuta le organizzazioni no profit a superare le barriere della comunicazione, migliorando l’accesso alle informazioni fondamentali ed ai servizi, incoraggiando un clima di comprensione, rispetto, dignità nel momento del bisogno.

Dal 2011, TWB ha aumentato la quantità di lingue con cui lavora, arrivando a più di 190 coppie di lingue, attualmente lavora con circa 4000 traduttori volontari professionisti, che diffondono più di 40 milioni di parole nell’ambito di una risposta alla crisi umanitaria e dei programmi per la salute e l’istruzione nei paesi in via di sviluppo.

Oggi è molto importante sensibilizzare le persone su questo tema, soprattutto perché spesso il supporto che riceve un’organizzazione dipende da quanto essa è conosciuta!

Per aiutarli e spargere la voce (in qualunque lingua) tutto quello che si deve fare è postare un selfie o una foto che contenga la t-shirt e la spilla di TWB usando gli hashtag #LanguageMatters o #TranslationMatters su qualunque piattaforma social che sia Facebook, Twitter e Instagram.  Potete anche menzionare:

@translatorswb su Instagram;

@Translatorswithoutborders su Facebook;

@TranslatorsWB su Twitter.

Se volete sapere di più su questa organizzazione basta dare un’occhiata al loro sito: Translators without Borders.

 

 

Sono veramente contentissima di questa collaborazione perché finalmente posso pubblicizzare qualcosa di veramente utile ed interessante.

Giulia?

17 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *