One day you'll leave this world behind so live a life you will remember

Florence in love

Florence in love

Finalmente sono qui per parlarvi di Firenze!

Come saprete sono stata tre giorni a Firenze per festeggiare il mio terzo anniversario con Daniele, era da tanto che volevamo fare qualcosa insieme e quindi abbiamo optato per una città che non avevamo mai visitato.

Devo dire che mi è piaciuta molto e che sono stati tre giorni veramente bellissimi, abbiamo visto un po’ di tutto, infatti avevamo scelto la prima domenica del mese proprio per poter vedere i musei gratis ma, ovviamente, ad agosto c’era fila ovunque, quindi non siamo riusciti a vedere tutto quello che volevamo.

Scriverò tre post, uno per ogni giorno in cui siamo stati lì, concentrandomi su cosa abbiamo visto e dove abbiamo mangiato.

Se siete interessati posso anche parlarvi dei costi affrontati in questi tre giorni, di dove abbiamo dormito e dei mezzi che abbiamo utilizzato, dato che complessivamente, per tre giorni abbiamo spesso circa 120 euro, tra trasporti alloggio e cibo.

Giorno 1

Arrivati a Piazzale Montelungo alle 14,30 abbiamo deciso di dirigerci direttamente al nostro b&b in modo da poter poggiare i bagagli e rilassarci un po’, dato il caldo soffocante di quel giorno.

Il nostro b&b era al centro di Firenze, a dieci minuti da tutte le cose più interessanti, il primo giorno lo abbiamo dedicato al relax e a visitare la città con calma, perché il giorno dopo sarebbe stato utilizzato interamente per visitare i maggiori musei e le attrazioni turistiche più importanti, dato che abbiamo scelto la prima domenica del mese proprio per risparmiare sul costo dei musei.

Quindi il primo giorno l’abbiamo passato per le vie di Firenze, abbiamo scoperto un bar che si chiama Just Tea che fa bubble tea, granite e succhi di frutta buonissimi, ci è piaciuto così tanto che ci siamo tornati per tutti e tre i giorni, perché è veramente un ottimo locale: pulitissimo, il personale è gentilissimo ed i prodotti sono di ottima qualità, per non parlare del fatto che eravamo gli unici occidentali e che la maggior parte dei clienti erano asiatici, miglior conferma del fatto che sia un locale molto buono.

 

Usciti da questo locale abbiamo pensato di fare un giro e di cercare il duomo, distante non più di cinque minuti a piedi da dov’eravamo.

Siamo sbucati, tramite una viuzza secondaria, di fronte al duomo…siamo rimasti estasiati dalla vista che ci siamo trovati davanti, una sensazione magnifica: essere lì con una persona speciale, in una città nuova e sconosciuta, trovarsi quella meraviglia davanti è stato stupendo.

 

 

Abbiamo girato un po’ intorno al duomo ammirando artisti di strada che disegnavano paesaggi da cartolina o

caricature in “soli tre minuti”, ascoltando centinaia di persone che parlavano lingue diverse, guardando bambini che correvano e giocavano felici di essere in vacanza ancora per un po’.

 

Abbiamo fatto qualche passo, perdendoci tra le vie del centro e ci siamo ritrovati in quella che abbiamo definito la nostra piazza ed è lì che, in un modo, o nell’altro siamo tornati per tutti e tre i giorni.

Una piazza bellissima, ma poco frequentata, forse perché sconosciuta ai turisti, ma comunque vicinissima al duomo: Piazza della Santissima Annunziata, ci siamo rilassati godendoci un po’ il fresco, abbiamo parlato di cosa avremmo fatto il giorno seguente e dopo circa un’ora ci siamo avviati verso il b&b e per andare a mangiare in un locale lì vicino. 

Lungo la strada abbiamo potuto ammirare Piazza Della Repubblica: stupenda, l’avevo vista in molte foto, ma non avrei mai pensato che fosse così bella e particolare.

 

 

Abbiamo mangiato in un bellissimo fast food, America Diner, un locale d’ispirazione America anni ’50, dove le cameriere che si muovono sui pattini ed il personale è vestito secondo le mode dei tempi, qui ho assaggiato un hamburger eccezionale, veramente buono, la qualità sembrava davvero ottima e il personale è stato gentilissimo e super disponile, per non parlare degli ottimi prezzi.

Siamo tornati al nostro b&b distrutti, ma contenti di quella giornata passata così, ad esplorare un po’ una città nuova e abbiamo cominciato a pensare cosa avremmo visitato il giorno dopo…ma questa è un’altra storia, o meglio, un altro articolo 😅

Giulia🌊

Social 🌊


12 thoughts on “Florence in love”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *