One day you'll leave this world behind so live a life you will remember

Fotolibro Saal Digital- Recensione

Fotolibro Saal Digital- Recensione

Tatata- Pubblicità. 

Come vi avevo accennato vorrei provare a mantenere un ritmo di tre articoli a settimana, di cui quello della domenica dedicato alle collaborazioni. Purtroppo con questa tesi e con alcuni preparativi, che vi svelerò tra una decina di giorni, non riesco sempre a farlo.

Però oggi mi sono impegnata, quindi eccomi qui a parlarvi di Saal Digital. Penso che lo conosciate più o meno tutti, ma come voi tutti sapete amo follemente fare foto quindi non posso evitare di collaborare con loro. Questa è la mia seconda collaborazione con quest’azienda. La prima volta ho ricevuto un fotoquaderno, ora invece un fotolibro. Il fotoquaderno mi ha quasi completamente soddisfatta, ma non mi aveva convinto il fatto che, essendo ad anelli, le pagine non si riuscivano a girare in modo molto fluido. Invece di questo sono completamente innamorata. La qualità è impeccabile, non avrei potuto chiedere di meglio, è davvero perfetto.

Partendo dall’inizio vi spiego tutto il procedimento, i costi, la qualità e i vari modelli tra cui potrete scegliere.

Allora, il procedimento è molto semplice, basta andare sul sito scegliere il prodotto e cliccare su ordinare ora. A questo punto si aprirà una schermata che ti permetterà di scegliere se scaricare il software o se preferisci fare tutto su internet. Io entrambe le volte ho scelto di usare il software e mi sono trovata davvero molto bene. Ci sono layout preimpostati oppure che puoi creare tu. Io entrambe le volte ho scelto come impostarlo perché per il genere di foto che faccio io, i layout che ci sono non mi convincono molto.

Per quanto riguarda i costi e la qualità non ci si può assolutamente lamentare, il rapporto qualità prezzo è eccezionale. La qualità è eccellente e i prezzi sono abbastanza economici. In più si ha la possibilità di personalizzare tutto: dalla copertina, (rigida/morbida/imbottita); alla qualità della carta (lucida/opaca); al formato, (rettangolare/quadrato); si può scegliere anche quanto deve essere grande e quante pagine deve avere. È possibile, inoltre, personalizzare le foto: si possono modificare, tagliare, scegliere se scrivere o meno, si può scegliere anche il carattere e il colore del testo. Se non sbaglio si può anche personalizzare lo spessore della carta, ma io non ho modificato nulla riguardo lo spessore e mi sono trovata benissimo comunque perché la pagine sono abbastanza spesse e rigide!

Quest’azienda offre tantissime varianti di prodotto, con loro si possono realizzare tantissimi cose che riguardano la fotografia: fotolibri, fotoquaderni, poster, stampe su alcuni oggetti, quadri. C’è solo l’imbarazzo della scelta.

Non vedo l’ora di collaborare di nuovo con loro, ma nel frattempo vi lascio qualche foto d’esempio:

E voi avete mai provato Saal? Come vi trovate o vi siete trovati?

Giulia🌊

Social 🌊


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *