One day you'll leave this world behind so live a life you will remember

Islas Cíes, un paradiso a pochi minuti dalla Spagna.

Islas Cíes, un paradiso a pochi minuti dalla Spagna.
In queste settimane mi state dando tantissime soddisfazioni. Moltissimi di voi mi chiedono di essere più presente sia su instagram che sul blog. Purtroppo è passato solo un mese da quando sto qui è devo riprendere un secondo in mano i miei orari e tempi. Due settimane fa vi avevo detto che sarei stata più presente sul blog senza pensare che per cinque giorni non avrei avuto il Wi-Fi.
Dovrei imparare a prendere il blog come un diario da scrivere, se non tutte le sere, quasi tutte.
Il problema è che ora ho imparato (più o meno) a editare le foto come piacciono a me, (tutti quelli che mi conoscono sanno che non amo le foto modificate, ma da quando ho scoperto lightroom mi sono innamorata sul serio di ciò che può fare), ma non so come imparare a montare i video e sopratutto come imparare a girarli, perché so tagliare e mettere insieme i vari pezzi e mi dovrò concentrare sulle musiche, ovviamente, però a volte non mi piacciono le immagini che catturo o non mi convincono al cento per cento. Questo credo che sia dovuto soprattutto al fatto che ho uno standard molto alto, nel senso vedo i video perfetti di alcuni youtuber e penso che voglio fare video di quel genere… non pensando che, quando hanno iniziato, anche loro non avevano tutta la 
tecnica e la praticità che hanno ora…
Probabilmente devo solo buttarmi e cercare di dare il meglio di me anche in questo.
In tutto ciò dovrei laurearmi a breve e dico dovrei perché lo saprò solo 20/25 giorni prima della data stabilita 😒
Comunque scrivo questo articolo per parlarvi di un posto dove sono stata due settimane fa. Volevo mettere le foto su ig, ma sono veramente troppo estive quindi le metterò dopo Natale, credo (avevo programmato di metterle subito, ma qui l’autunno mi sta piacendo talmente tanto che non ho il coraggio di mettere tutto questo blu ora nel profilo. Premesso che io odio il freddo e la pioggia, ma in colori che ci sono ora per strada mi sorprendono sempre di più ).

ISLAS CIES:
Non avevo mai sentito parlare della città di Vigo è ho scoperto della sua esistenza solo grazie al fatto che ho conosciuto questa famiglia. Qualche giorno prima di partire mia zia mi ha detto che aveva visto questa città in tv perché parlavano dei paesaggi che si possono trovare nella zona e soprattutto di un’isola che si trova molto vicina alla città. L’isola in questione è l’isola di Cíes: mi sono informata e ho deciso IMMEDIATAMENTE di prendere il biglietto e di passare una giornata li. Le spiagge di quest’isola sono state classificate tra le 10 migliori spiagge nel mondo dal The Guardian, se non erro.
Sono rimasta incantata… infatti nella mia classifica, questo posto, potrei metterlo direttamente sotto Bali( per i paesaggi).
Un’isola TOTALMENTE deserta: non c’è nulla: solo oceano, vegetazione, due fari, un camping e un bar/ristorante per i turisti.
Ovviamente i turisti sono tantissimi tanto che l’ente del turismo ha posto un limite al numero di persone consentite ogni giorno, sull’isola, durante il periodo estivo. A proposito di questo vi posso dire che non so quanti italiani c’erano quel giorno, una cosa impressionante. 
Comunque arrivare alle isole è molto semplice ed economico, il problema è che ci si può andare solo in nave quindi non ci si può arrivare tutto l’anno, a causa delle condizioni meteo.
Per esempio da giugno a settembre ci sono viaggi tutti i giorni più volte al giorno, mentre da ottobre il ritmo cala in po’, tant’è che quando ho visto la prima volta ke date per prendere i biglietto c’era la possibilità di andare fino al 12 ottobre, ricontrollando dopo avevano messo date per tuto otrobre.
Il biglietto costa 16 euro andata e ritorno e si può comprare su Internet o alla stazione marittima di VIgo, il viaggio dura circa mezz’ora e la nave è piuttosto confortevole.
Inoltre esattamente di fronte al piccolo porticciolo dell’Isola si trova un bar/ristorante, se non erro, sull’isola ce ne sono due, ma non ci giurerei.
Sull’isola c’è anche un camping che potrete trovare tranquillamente su Internet. È molto grande e mi sembra ben attrezzato.
Per il resto non c’è nulla, io non amo i posti troppo turistici, quindi se anche voi siete come me probabilmente eviterei di andarci a luglio/agosto, però quando ci sono stata io nonostante i tantissimi turisti si stava veramente bene.
I passaggi sono mozzafiato e l
e sensazioni che ho provato io non sono neanche immaginabili. Sarà che il mare e l’acqua in generale sono il mio elemento, ma quando arrivi al faro e vedi quell’immensa distesa blu ti si apre il cuore. Penso di aver provato una sensazione così solo a Bali. Per me Bali non si tocca, ma queste isole credo che meritino di essere viste almeno una volta nella vita.

      
Social 🌊


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *