Regno Unito

Le mie librerie preferite di Londra

Come tutti sappiamo Londra è pienissima di angoli carini e nascosti, a volte solo chi vive qui da anni conosce questi posti, o magari sono cose che ai turisti interessano meno. Io però da buon topo di biblioteca le mie librerie preferite ve le consiglio.
Fin da bambina, infatti, ho sempre amato l’odore dei libri nuovi e appena comprati, o sempre ammirato i libri antichi e rovinati come fossero dei tesori e ho sempre passato ore ed ore nelle librerie.
Qui a Londra si possono trovare ovunque e di qualunque tipo.Volevo premettere che è una classifica che va del tutto a mio gusto personale, magari quella che è la mia preferita voi la potreste trovare orribile|
Cominciamo subito con questa classifica.

  1. Daunt Books

    Considerata la libreria del viaggiatore, il centro della libreria è composta da una lunga sala piena di centinaia e centinaia di libri e circondata da una specie di soppalco dove si può salire per trovare altri libri. Inoltre c’è anche un piano inferiore dove perdersi tra le meravigliose culture asiatiche e africane.
      

  2.  The word on water

    Lei va di diritto al secondo posto, assolutamente. Cos’ha di così particolare? Beh, niente, se non fosse che è una libreria su una BARCA, attraccata sul FIUME. È, ovviamente, sempre al solito posto, ma è veramente spettacolare. È una barca, c’è uno stand esterno dove si possono vedere alcuni dei libri in vendita (se non sbaglio ci sono anche libri di seconda mano), mentre tutti gli altri libri sono all’interno. È piccola e intima, con un divanetto nella parte inferiore dove sedersi a leggere qualcosa, ma davvero un’idea eccezionale secondo me.


  3. Assouline

    Questa libreria è pazzesca, in realtà non ho ancora capito se è una libreria o un ristorante. Sembra di entrare in un posto incantato, tutto sui toni del marrone e beige, colori caldi che ti fanno sentire a casa, in più le pareti sono ovviamente coperte di libri e guardando in alto possiamo vedere dei balconcini che si affacciano sulla stanza centrale. Al centro della stanza c’è un bancone con dei tavolini e si può scegliere tranquillamente di passare lì un pomeriggio tra enormi tomi che spaziano dalla moda, all’astronomia, all’architettura.

  4. Skoob 

    Questa l’ho scoperta proprio per caso, è una libreria di seconda mano e l’ho trovata in un giorno grigio, ma che più grigio non si può. Penso di averci passato circa un’ora. Si trova all’interno del centro commerciale di Euston, all’ingresso possiamo vedere libri enormi che scendono giù dal soffitto e scendendo le scale ci si ritrova LETTERALMENTE sommersi di libri. Sono O VUN QUE. I libri sono organizzati (o almeno ci provano) in sezioni ogni sezione, che è come se fosse una mini stanzetta, ha il suo tema.
    La adoro e si possono trovare degli affari pazzeschi, come intere collezioni di anni e anni fa a poco più di quaranta pound.

  5. Judd Bookshop 

    Una libreria a cui non avrei dato un centesimo, non so perché, ma da fuori non mi convinceva particolarmente, poi ho guardato meglio e ho visto scaffali alti fino al soffitto pieni zeppi di libri…e anche un piano inferiore! Ma com’è possibile che nelle librerie qui ci sono così tanti libri, non è come da noi assolutamente! Comunque è un po’ come sbook e si trova anche molto vicina, entri sei sommerso di nuovo dai libri, qui però sono organizzati per scaffali, ogni scaffale ha il suo tema.

  6. Libreria 

    Questa è stata una scoperta sensazionale. Ero con una mia amica in giro per uno dei quartieri che amo di più di Londra, Shoreditch, mi giro e di fronte a me mi trovo questa libreria immensa…e tutta gialla! Chi mi conosce bene sa che odio il giallo, però sono stata attratta dallo stile un po’ particolare. Comunque entriamo e scopriamo che in realtà è minuscola, ma sembra enorme perché la parete di fondo e il soffitto sono coperti da specchi e la luce della vetrina si riflette su di essi creando un effetto ottico spettacolare.
     

  7. London Review bookshop 

    Durante il mio tour esplorativo sono capitata in questa libreria. La sua facciata occupa un intero palazzo perché al centro c’è l’ingresso alla libreria vera e propria, alla sua sinistra possiamo vedere la vetrina di un caffe che ha l’ingresso  proprio nella libreria stessa e alla sua destra possiamo trovare una cartoleria a due piani…Il piano terra è COMPLETAMENTE ricoperto da timbri di qualunque tipo e forma e per qualunque occasione. Comunque la libreria di per sé è molto bella ed elegante e ha anche un piano inferiore con un tavolino e delle poltrone dove ci si può fermare a leggere un po’.  

  8. Brick Lane Bookshop:

    ho amato questa libreria è molto piccola ma allo stesso tempo accogliente. Si trova al centro di Brick Lane, ovviamente, che è uno dei miei posti preferiti. Ci sono entrata giusto per dare un’occhiata perché non mi aspettavo di trovare una libreria proprio lì e devo dire che sono rimasta piacevolmente stupita.

  9. Persephone books 

    Tanto bella quanto minuscola, stupenda, però eravamo in sei e non ci si entrava. La cosa particolare di questa libreria è che è arredata in stile shabby chic ed è interamente grigia, una tonalità chiarissima quasi fosse bianco sporco, dalle pareti alle copertine dei libri. Ecco, le copertine dei libri sono tutte identiche come fosse uno stile di pubblicazione, ma dubito che sia anche una casa editrice.       

  10. Gay’s the word 

    Qui una premessa è doverosa: NON ho assolutamente nulla contro i vari e differenti orientamenti sessuali di qualunque genere, ma questa va in ultima posizione per un semplice motivo; è minuscola e a differenza dell’altra non ha assolutamente nulla di particolare, è una semplice stanza con qualche scaffale. Ovviamente si possono trovare per lo più libri che trattano la tematica dell’omosessualità, se non sbaglio ci sono proprio i vari generi quali romanzo, politica etc che trattano appunto l’argomento da un punto di vista meno convenzionale, se così si può dire.

Un’ovvia menzione va fatta al 90% delle librerie Waterstones, è una catena che si trova un po’ ovunque, per ora non ho ancora trovato una di queste librerie che non mi sia piaciuta, anche se credo che quella che mi è piaciuta di più sia quella di Bloomsbury.

Voi quando viaggiate visitate le librerie o non è una cosa importante per voi?

4 commenti

  • stefania 🌸

    Giulia, con questo tuo articolo così ben dettagliato ed accompagnato da fotografie oserei dire professionali, riesci a coinvolgere ed affascinare il lettore tanto da suscitare il desiderio di partire e vivere come stai facendo tu l’atmosfera British…..
    ….complimenti Giulia !!!!! ***

    • GiuliaInnamorati

      Sono proprio contenta che ti sia piaciuto! Lo scopo era esattamente questo, mi piacerebbe trasmettere il mio amore per questa città a più gente possibile 💗

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *