United Kingdom

Guy Fawkes e la notte dei falò.

Chi non ha mai visto V per Vendetta? Ecco, se l’avete fatto riuscirete sicuramente a ricollegarlo a quello di cui parlerò oggi, se non l’avete fatto. FATELO.
Guy Fawkes, militare e cospiratore inglese, nato a York nel 1570 e morto a gennaio del 1606 è stato uno dei protagonisti principali della Congiura delle polveri. Egli era noto anche con alcuni pseudonimi quali Guido Fawkes (o Faux), ma anche con quello di John Johnson.
Il 5 novembre 1605 a Londra lui e gli altri cospiratori hanno cercato di assassinare con 36 barili di polvere da sparo re Giacomo I d’Inghilterra e tutti i membri del parlamento inglese, allora riuniti nella Camera dei Lord per l’apertura delle sessioni parlamentari di quell’anno. Il piano, però, venne scoperto e Guy Fawks e gli altri cospiratori furono giustiziati pubblicamente e brutalmente.

Da quel momento ogni anno, il 5 novembre, i bambini del Regno Unito portano in giro dei fantocci mentre recitano una filastrocca per ringraziare Dio di aver salvato il re:

    Remember, remember! 
    The fifth of November, 
    The Gunpowder treason and plot; 
    I know of no reason 
    Why the Gunpowder treason 
    Should ever be forgot! 
    Guy Fawkes and his companions 
    Did the scheme contrive, 
    To blow the King and Parliament 
    All up alive. 
    Threescore barrels, laid below, 
    To prove old England’s overthrow. 
    But, by God’s providence, him they catch, 
    With a dark lantern, lighting a match! 
    A stick and a stake 
    For King James’s sake! 
    If you won’t give me one, 
    I’ll take two, 
    The better for me, 
    And the worse for you. 
    A rope, a rope, to hang the Pope, 
    A penn’orth of cheese to choke him, 
    A pint of beer to wash it down, 
    And a jolly good fire to burn him. 
    Holloa, boys! holloa, boys! make the bells ring! 
    Holloa, boys! holloa boys! God save the King! 
    Hip, hip, hooor-r-r-ray!

 

I bambini, inoltre chiedono dei soldi ai genitori per comprare i fuochi per i falò dove poter bruciare i fantocci, come a rappresentare l’esecuzione di Guy Fawkes e del suo gruppo avvenuta nel 1606. Questa celebrazione è nota come Guy Fawkes Night.
La Congiura delle Polveri venne organizzata e pianificata nei minimi dettagli; infatti ci furono alcuni incontri tra i cospiratori per organizzare un piano d’azione finché Guy non riuscì ad essere assunto come portinaio in una casa confinante con il Palazzo del Parlamento, da quel momento utilizzò lo pseudonimo di John Johnson. Dopo tutto ciò i cospiratori riuscirono anche ad affittare una cantina che si trovava proprio sotto l’aula del Parlamento. Ovviamente era un luogo inutilizzato e pressoché sconosciuto quindi nessuno avrebbe mai sospettato che potesse essere utilizzato come nascondiglio per la polvere da sparo. Secondo Guy Fawkes i barili di esplosivo erano 36 e l’esplosione sarebbe dovuta avvenire il 26 luglio, ma la sessione del primo parlamento di Giacomo I venne rinviata al 5 novembre.

Dopo i successivi incontri, tra i cospiratori, si decise che sarebbe stato proprio Guy ad accendere la miccia dell’esplosivo. I parlamentari inaugurarono la seduta a mezzanotte del 4 novembre del 1605. Ormai il loro piano segreto non era più sconosciuto, ma Guy e gli altri cospiratori non credendo alle voci che giravano continuarono con il loro piano. Guy si recò nella cantina con solo un fiammifero ed un orologio da tasca, ma poco prima che egli potesse accendere l’esplosivo le guardie reali entrarono nella stanza e lo arrestarono.
Una volta portato di fronte al re egli confessò tutto e disse che non aveva alcun rimpianto su quello che stava per fare. Il re provò una specie di ammirazione per lui e per la convinzione nei suoi ideali, ma questo, ovviamente, non gli evitò di essere torturato nella Torre di Londra finché non confessò il suo vero nome e quello dei suoi complici.
Il 31 gennaio del 1606 Guy e gli altri tre cospiratori vennero giustiziati, in una maniera orribile (che eviterò di descrivere) e quel giorno i londinesi vennero spinti ad accendere piccoli falò in tutto il regno, inoltre, da quel momento un atto del parlamento istituì il giorno del ringraziamento. Dal 1650 in poi i falò cominciarono ad essere accompagnati da fuochi d’artificio e nel 1673 divenne usanza bruciare l’effige che rappresentava Guy o, a volte, anche quella che rappresentava il papa gridando “No popery!”.
Per quasi tre secoli Guy Fawkes venne considerato nella maniera peggiore, ma nell’800 la visione della sua immagine cambiò tanto da essere associato, sempre più spesso ad un personaggio eroico.

Tutta ciò per dirvi che da oggi a Lunedì potreste essere tanto fortunati da vedere i fuochi d’artificio risplendere sul cielo di Londra. La mia host mum, infatti, mi ha detto che la vera e propria notte dei fuochi d’artificio è, ovviamente, il 5 novembre, che quest’anno cade di Lunedì, ma che di solito i fuochi cominciano già qualche giorno prima.

 Alexandra Palace Fireworks

Guy Fawkes e la notte dei falò:

  • 2-3 Novembre Alexandra Palace Fireworks Festival: fuochi d’artificio super colorati con lo skyline di Londra sullo sfondo e tanta buona musica, eventi e vari spettacoli. Per biglietti e info.
  • 3-4 Novembre– Guy Fawkes Festival and Fireworks at the Royal Gunpowder Mills (Waltham Abbey): i fuochi d’artificio iniziano alle 19. Al Gunpowder Cafe serviranno tanto cibo caldo prima di quest’orario, per poi godersi lo spettacolo super soddisfatti. Inoltre ci saranno tante attività per le famiglie e una rappresentazione della Congiura delle polveri. Per biglietti e info.
  • 4 Novembre Victoria Park Fireworks Night: quest’anno l’evento sarà ospitato dal sindaco di Tower Hamlets (quartiere di Londra) e il tema di base a cui si ispirerà a Frankenstein, il primo romanzo di fantascienza. Evento gratuito, per info.
                         Wembley Park’s Light up the Night. L’evento promette di essere una fusione unica tra una notte dei falò e il Diwali (una festa indiana che si festeggia tra Ottobre e Novembre). Con un corteo di 20 torce, della Bollywood Brass Band, dell’elefante meccanico dell’EEA (European Econimc Area??), farfalle giganti e luminose e tre palchi con differenti spettacoli. L’evento è gratuito per info.
  • 5 Novembre– Southwark Park Firework’s Night: sembra essere uno dei migliori nella capitale. A centinaia, infatti, arrivano ogni anno a Southwork per ammirare i fuochi d’artificio. L’evento è organizzato dal consiglio di Soutwark ed è gratuito per i residenti, ma i biglietti sono necesari.
                        Wimbledon Park Bonfire and Fireworks: la serata comincia in modo tranquillo con spettacoli per bambini, a seguire ci saranno eventi sempre più importanti dove la musica e i fuochi d’artificio si mescoleranno per dar vita ad uno spettacolo unico nel suo genere. Ci saranno anche tante giostre e stand di cibo e bevande. Per biglietti e info

Conoscevate questa storia? Io non ci avevo proprio ripensando nonostante sapessi a memoria V per Vendetta!

Vi fermerete a vedere questo spettacolo da qualche parte o non vi interessa? La mia hostmum mi ha detto che dei posti comodi sono Parliament Hill and Primerose Hill. Io spero proprio di riuscire a vederli.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *